Carrie Bradshaw e il mio negozio terapia

Si ho passato la mia infanzia con lei, sognando  di essere lei. La guardavo ogni giorno,la riguardavo nel suo piccolo ,microscopico appartamento , aveva con un computer il mondo in mano. Scriveva ,viveva la sua vita,ogni giorno interrogandosi su ogni cosa e alla sera riordinava le idee e buttava giù un articolo per la sua rubrica. Le sue giornate erano piene. Di leggerezza, ma anche di cose serie, di cose comiche, di amore , di amicizie. Ho sempre pensato che avrei tanto voluto essere lei un giorno. La cosa più triste del mondo quando hai un mito è capire ad un certo punto che non è reale. Provate a scrivere su Google “ Carrie Bradshaw” . Sapete cosa vi dice?! La parte più traumatica di Google e comprendere che è di un’insensibilità inaudita!    Carrie Bradshaw : personaggio immaginario. No comment!

Oggi Greta mi ha scritto e mia ha parlato di Carrie allora mi è tornato in mente un periodo della mia infanzia felice. L’unica differenza da Carrie è che io sognavo anche una famiglia, un marito e tanti bambini. Ecco si volevo essere Carrie Bradshaw ma sposata, e con tanti bambini . 

Non ho passato un’infanzia serenissima, ricordate che spesso le persone autenticamente felici lo sono perché conoscono molto bene la tristezza. E io si la conosco molto bene. La mia infanzia a parte Carrie, si può riassumere velocemente. Purtroppo non ho mai avuto un rapporto sereno con mio padre durante l’adolescenza ed a un certo punto mia madre è venuta a mancare, lasciando me,  i miei tre fratelli e mio padre. Io e mia sorella gemella non avevamo neppure 19 anni, Andrea mio fratello ne avrebbe compiuti di li a poco 17 e Cristiana la più piccola ne compiva 14 il giorno del funerale. Mia madre aveva solo 47 anni . La mia vita senza mia madre era diversa, eravamo tutti diversi, la mia famiglia si è sgretolata in un lampo. Il potere delle donne, il potere delle mamme , anzi i super poteri di noi donne, di noi mamme. Non sottovalutatevi mai e cercate di fare sempre del vostro meglio la vita è un attimo.Ecco la mia mamma..

La mia vita era triste finché non è arrivato mio marito e i miei bambini. Come amiamo ripetere io e la mia amica Johanna “ i nostri figli la nostra forza” è proprio così ,sono stati loro la mia luce in fondo al tunnel.  

Adesso chiudiamo la parentesi triste e parliamo di cose più semplici. Oggi come Carrie ho fatto shopping!!! Dove?! Chi mi conosce lo sa dove si trova il mio “negozio terapia” dopo il mio ovviamente. Io quando entro sento già un profumino meraviglioso, hanno un sacco di profumi che spruzzano qua e là. La Saby ha sempre un sorriso dolcissimo per me, la Dany squillante mi saluta “ciao Fede”, la Katia (oggi si e fracassata la testa con una scatola che gli è caduta in testa) dolorante con del ghiaccio in testa mi fa un cenno con un sorrisone un po’ forzato subito si giustifica “ Fede ho preso una botta che mi pulsa persino il cuoio capelluto🤣”, Marina più riservata e pacata anche lei ha qualche buona parola per me.Io qui sto bene, come una bambina in un negozio di dolciumi, qui amo rifugiarmi quando sono triste, qui amo venire quando voglio rilassarmi, qui adoro stare quando ho voglia di leggerezza. Ed è una delle cose che spero di trasmettere anche ai miei clienti, vorrei che il mio negozio fosse questo prima di tutto una terapia contro l’infelicità . Vorrei che tutti quelli che entrano da Iottigioielli, entrino non solo per necessità d’acquisto ma anche per bisogno di stare bene❤️

Torniamo al mio negozio “Terapia”le pareti sono imbandite di tantissimi preziosi tessuti, alcuni così colorati da sembrare caotici e rumorosi, altri così soffici e leggeri da darti un senso di pace e beatitudine infinita. Adoro toccarli, immaginarmeli insieme a qualcosa che già possiedo , immagino dove potrei indossarli e come, con chi e dove potrei essere con quell’abito. Sapete una cosa strana?! Io ho poca memoria, ma se vi porto nella mia cabina armadio so dirvi esattamente dove ho acquistato ogni capo e nella maggior parte dei casi mi ricordo pure l’esatto momento in cui l’ho fatto. I miei ricordi sono per la maggior parte racchiusi nel mio guarda roba, inquietante 🤣 però ho ricordi bellissimi perché ricordo anche momenti meravigliosi, periodi felici.

 Ho un abito in pura seta cioccolato di jucca che mi regaló mia madre l’ultimo Natale, non l’ho mai messo , la verità è che non mi è piaciuto gran che, però è la cosa più preziosa che ho e che custodisco . Quando lo guardo ricordo tutta la scena in modo nitido, in modo chiaro, mi sembra pure di sentire la sua voce, di avvertire i suoi passi, il rumore della carta che strappai.. Non è vero che “le cose” non hanno alcun valore, gli oggetti hanno il potere di farti sognare , di farti ricordare cose meravigliose. Ecco cosa ho comprato oggi dalle mie amiche dell Arsenal:

⭐️Maglione in caschemire Pinko Jeans a zampa Dondup da portare con il mio texano http://www.iottigioielli.it

⭐️Abito in jeans pazzesco firmato Erika Cavallini 

Occhiale Atelier Ottico Futura Scandiano

⭐️abito circus Hotel da indossare con un collant coprente e le mie Anniel con pietre http://www.iottigioielli.it Buonanotte,spero di avervi tenuto compagnia è regalato qualche sorriso anche questa sera.. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...