Un brutto libro

Adoro immensamente leggere,mi piace tuffarmi in una nuova storia carica di aspettative e speranze. Per me leggere è proprio questo,volare tra le pieghe della mia immaginazione,seguo la storia leggendo attentamente le descrizioni dei luoghi e dei fatti,ma la cosa più bella di leggere è che alla fine ti immagini tutto tu ,un po’ ti guida lo scrittore ma L ultima parola è sempre la tua. Adoro questo della lettura.

Anelli In argento e diamanti disponibili http://www.iottigioielli.it

Adoro i libri che mi caricano di belle sensazioni,e quando mi imbatto in un “brutto” libro più che “brutto libro”,un libro che non mi piace non riesco a leggerlo e mi dispero,perché se c’è una cosa che mi dispiace è sprecare un libro,ovvero non leggerlo ,metterlo da parte sulla libreria. Poi se smetti di leggerlo non saprai mai cosa contiene,non saprai mai se ti stupirà ad un certo punto, magari alla fine diventa pazzesco, ma è proprio qui che casca L’asino. Io non ho la pazienza di aspettare, e comunque non posso pensare di far un viaggio terribile per arrivare alla fine a un panorama mozzafiato. Mi capite? La vita non può essere così.

Amo la vita come i libri, fagocito libri (ne leggerò almeno 1 o 2 a settimana,e con tre bambini piccoli è un miracolo credetemi),fagocito vita, non mi accontento mai dell esistere ,conoscere e vivere,proprio come dei libri (ne compro molti di più di quanti ne riesca a leggerne🤣), però c’è una sola condizione il viaggio deve essere meraviglioso se no che senso ha?!

Quindi oggi riflettevo proprio su questo e finalmente senza alcun pensiero ho accantonato uno dei miei nuovi romanzi , uno di quei romanzi che tieni sul comodino e non vedi l’ora di incominciarlo (come quando tieni un gratta e vinci in borsa e non vuoi grattarlo,ma sogni il momento in cui lo gratterai e vincerai ,che poi si sa perdi sempre) che compri per la trama (priva di contenuti quindi misteriosa), per la copertina, per il fatto che è alla nona ristampata in sei mesi ,tradotto in 35 paesi con una cifra come 35000 copie vendute in pochissimo tempo, e va’ bhe chissenefrega a me mette ansia,angoscia , un libro deve rendermi felice,entusiasta e curiosa fino alla fine.

Conclusione?! Le cose che non vi interessano ,e non vi rendono felici accantonatele, il viaggio dev’essere meraviglioso il futuro non possiamo conoscerlo tanto vale non rischiare e godersela, magari alle ultime pagine di una lunga e complicata vita il finale fa pure schifo.

Buona notte 💤❤️

La mia no la nostra Chiesa di San Ruffino

Ho bisogno di tempo, di tempo silenzioso che mi aiuti a rimettere ordine nella tempesta di tutti i giorni.

Ho bisogno di quiete, di un atmosfera che mi aiuti a pensare,a riflettere ,a respirare a narici aperte anzi apertissime.

Ho bisogno di sentirmi accolta, di pensare che nessuno avrà il coraggio di giudicarmi , e al contrario di aiutarmi anche quando non avrò bisogno di nulla.

Ho bisogno di piangere,di nascosto dentro l’anima, alla luce del sole bagnandomi il viso, pensando alle cose belle e a quelle brutte.

Ho bisogno di un abbraccio caldo, stetto, sincero sempre.

Ho bisogno di pregare,perché solo pregando posso sperare,desiderare e sognare.

Credere o non credere? Non è questo che vi deve portare in questo luogo, ma vi deve condurre qui il grandissimo senso di benessere che vi lascia. Si perché andrete via sicuramente più sereni, più consapevoli, più buoni,più felici.

Tutte queste considerazioni,tutte queste parole scritte su questa bianca pagina virtuale per raccontarvi della mia chiesa di San Ruffino dove ogni domenica alle 11 c’è una bellissima messa ,organizzata con tanta devozione e cura anche se siamo sempre in pochi (e vorremo crescere).

La nostra chiesa di San Ruffino ha bisogno di cuori buoni,anime gentili che aiutino la comunità a ritrovarsi la Domenica insieme davanti ai nostri bisogni. Per alcuni può essere Dio ,per altri il bisogno di evadere da casa anche solo un ora,oppure il semplice bisogno di ascoltare in silenzio o rivedere durante la Santa Messa qualcuno che non si vede da tempo.

Questa domenica alle ore 11 le mie amiche sono inviatate a venire, stiamo insieme ,seguiamo la messa,ci prendiamo un aperitivo e dopo tutti a casa a pranzo.

Provare per credere!!!

Due sardine

Oggi tipica giornata autunnale, il cielo scuro,qualche goccia qua e là. Tempo malinconico,e allora prendo le mie “sardine” le carico in macchina e si va a pranzo in un posticino nuovo.

Gioielli Iottigioielli 😜

Si entra entusiaste e felici,perché solo il fatto di essere insieme (io e le mie sardine) ci rende euforiche. Appena entrate ci accoglie la gentilissima Federica, sembra di essere a casa ,a casa sua se non fosse che a tradirla e’ il bancone pieno zeppo di pesce fresco cucinato e non.

Si ci troviamo alle “Due sardine ” a Scandiano ( di fianco alla pasticceria Stefano), con le mie due sardine in questa pescheria e non solo si sta proprio bene. “Non solo” perché non solo puoi acquistare pesce fresco e pesce già cucinato ma puoi anche (su prenotazione perché il posto all interno può accogliere non molte persone) pranzare!!!

E adesso vi mostro come ci siamo rinfocillate la pancia e l’umore .

Tartare di tonno con olive e pomodorini e gamberi Viola con bottarga.Riccio di mare,squisito con una bella fettina di pane al burro.

insalata di mare e polipo tiepido con patate.vongole con crostini di pane Zuppetta di verdure e pesce in brodo di pesce. strudel di mele

Origami

Origami letteralmente ” l’arte di piegare la carta e il sostantivo l’oggetto che ne deriva”.

Per noi Origami è la nuova borsa di Pomikaki.

La pieghi,la incroci,la mischi e ciò che ne deriva è qualcosa di sempre diverso,colorato e fantasioso.

Possiamo dunque creare una borsa piccola €105,media €125,grande €163 e per fare un buon lavoro ci occorre solo buon gusto e fantasia perché scegli tu come farla.

La cosa più divertente è che nel corso dei mesi,delle stagioni o degli anni puoi cambiare anche solo un elemento della tua borsa e quindi modificarne il colore,lo stile e il gusto.

In dotazione abbiamo:

Manico corto

Manico lungo

Parte esterna

Tracolla

Busta interna

Passate in negozio ci sarà da divertirsi ,insieme scopriremo come montarla,come comporla e come portarla 😜 Vi aspettiamo ❤️

Madame Cosette

C’era una volta Madame Cosette, che aveva una casa tutta di scarpe, dove i muri erano fatti di scarpe, i mobili fatti di scarpe e ogni domenica all’ora del tè, invitava tutte le bambine meno fortunate nella sua casa per regalar loro delle scarpe, in cambio della promessa che sarebbero state per sempre ordinate.


Infatti questa donnina raffinata e stilosa, non amava le bambine disordinate e, di notte, con la sua chiave magica entrava nelle case di tutto il mondo così che, se vedeva delle scarpe sparse in giro, lei le prendeva e le portava via per regalarle a chi ne aveva davvero bisogno.
“Amate e prendetevi cura delle vostre scarpe che vi permettono di camminare, correre e da grandi anche conquistare”.
Così amava ripetere Madame Cosette alle sue ragazze…

Dopo tutto forse aveva proprio ragione Madame Cosette ,cosa c’è di più bello di vedere una donna camminare fiera con ai piedi un bellissimo paio di scarpe ..

Una donna ,magari non bellissima ma ben curata ed elegante sarà sicuramente la più bella tra le più belle ,se poi ai suoi piedi avrà una di queste ancor di più ❤️

L’ideatrice di tutto questo è ovviamente una donna,eccola..

Fatte a mano,rigorosamente in Italia,disegnate e create da una mente brillante e stilosa sempre Italiana, Madame Cosette profuma di buono,e come direbbe una nostra cara amica “scarpolina” da anni, “quando apri la scatola sentì proprio quell’ odore,quel l’odore di scarpe belle,di scarpe buone quelle fatte bene, con materiali di primissima qualità,oh ecco questa si che è una Signora scarpa” tratto da una storia vera . Be addeso sarete curiose, quindi passate a trovarci anche solo per farvi aprire quella scatola e farsi sentire l’odore di una bella scarpa, perché le cose belle profumano sempre di buono 💙

Qualche outfit semplice

Tutte le sere prima di andare a dormire mi obbligo a preparare i vestiti per l’indomani ,ma poi o non ne ho voglia,o rimando e va sempre a finire che il mattino dopo in fretta e furia prendo le prime cose che mi capitano 😢

Ho l’armadio pieno di vestiti e mi metto neanche un quarto delle cose. Quindi ho deciso di prepararmi qualche out fit semplice e proporvelo qui, così magari domani mattina avete già tutto pronto pure voi 😜

Camicia di jeans

Pantalone a palazzo

Sneakers in questo caso Rov

Borsa grande nera in questo caso Maxi chanel in pelle Mia Bag

Questo è un look facile,comodo e adatto a quasi tutte le occasioni.

Altro look comodo,e raffinato,pantalone bianco t-shirt bianca ,sneakers atlantic stars e magari giacca tela vere militare.

Ultimissimo look per chi vuole essere più romantica e femminile,ma anche comoda vi propongo un bel abito svasato magari nei colori neutri come il Tortora o il cammello, borsa modello New York color cammello di Pomikaki

e scarpetta da balletto Anniel.

Perché no un bel maglioncino in cachemire o lana sulle spalle.

Diario di Viaggio

Finalmente abbiamo deciso di parte!!! Valigia fatta,si parte. Prima tappa Santa Christina Val Gardena Alto Adige.

Monte Pana

Grazie a un bellissimo consiglio delle mie amiche Jhoanna e Anna,e a un bellissimo regalo abbiamo scelto questo posto meraviglioso. L’aria è fresca , panorami stupendi e attrezzatissimo per i bimbi.

Abbiamo trovato tanti parchi attrezzati di giochi di ogni tipo,e tantissimi animali. I bambini si sono divertiti un mondo e anche rilassati.

Se avete dei bimbi piccoli è comunque comodo e accessibile tramite funivie,e ovovia noi addirittura siamo saliti a Seceda 2500m trovato un panorama mozzafiato e ben 13 gradi.

Dopo 4 bellissimo giorni passate a gustare panorami stupendo e piatti tipici (polenta e salsiccia) adesso direzione mare ,ma prima ci fermiamo a Gardaland!!!

Tanti giochi stupendi,bimbi felici cosa c’è di più bello?!